>>Retrospettiva sull’immigrazione – Gli stranieri a Milano negli anni ’80

Retrospettiva sull’immigrazione – Gli stranieri a Milano negli anni ’80

2018-01-24T15:47:11+00:00 30 novembre 2017|Ricerca|
Immigrazione - Manifesto mostra il ghetto diffuso 1982
Manifesto, Il Ghetto diffuso – La condizione urbana degli immigrati stranieri a Milano e a Porta Venezia, Fondo Mostre, Cittadella degli Archivi, 1982
Negli anni ’80 a Milano si stava già affrontando il delicato tema dell’immigrazione e dell’integrazione degli stranieri nella città.

Il 12 gennaio 1982 veniva inaugurata a Milano la mostra: “Il Ghetto diffuso – La condizione urbana degli immigrati stranieri a Milano e a Porta Venezia”, legata al tema dell’immigrazione.

L’esposizione del 1982 permetteva il confronto su complesse tematiche legate all’ aumento degli stranieri in città e sull’incoraggiamento dell’integrazione degli immigrati.

Molti vi hanno residenza, molti vi confluiscono per incontrarsi tra di loro. Sono noti i problemi di queste persone, che provengono da regioni, culture, abitudini così lontane da noi: smarrimento, un duro lavoro spesso non in regola, alloggi precari e malsani.

Grazie a questo estratto possiamo renderci conto di come le tematiche di allora fossero simili a quelle di oggi, dimostrando come l’integrazione dello straniero sia sempre stata ostacolata da più fattori.

Immigrazione a Porta Venezia

Il titolo stesso, “Il Ghetto Diffuso”, utilizza un termine molto forte, sintetizzando la complessità della situazione che si era creata attorno a Corso Buenos Aires. La mostra del 1982, alla Galleria Marconi, si focalizzava dunque attorno alla zona di Porta Venezia, testimoniando sia un forte disagio sia la presenza di un’importante comunità straniera vicina al centro di Milano. L’evento nasceva dalla collaborazione tra il Comune, il CESIL e il dipartimento di Scienze del Territorio della Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano.

La mostra, composta da una settantina di pannelli esplicativi e da un audiovisivo con delle immagini scattate dal fotografo Uliano Lucas, illustrava la situazione milanese. Lo scopo era perciò quello di migliorare la consapevolezza circa i problemi che coinvolgevano l’area e di favorire una migliore integrazione tra culture. Ad accompagnare la mostra furono organizzati due Convegni in occasione di alcune ricerche svolte dal Politecnico di Milano sul tema dell’ immigrazione a Milano; l’incontro tra la popolazione e le autorità avrebbe dunque permesso di rendere sensibili i cittadini attorno a questo importante, e sempre attuale, tema.

Il materiale è conservato presso la Cittadella degli Archivi di Milano nel Fondo Mostre.