>>2.1.6 Abitazioni per dipendenti, il caso AEM

2.1.6 Abitazioni per dipendenti, il caso AEM

2020-03-30T10:26:18+00:00

La questione delle case a basso costo, nella congiuntura del dopoguerra, assume un rilievo del tutto particolare essendo collegata ai processi di ricostruzione della città. Per quanto riguarda AEM l’intervento fu immediato e si concretizzò già a partire dal 1946 quando venne stipulata una prima convenzione con l’Istituto Case Popolari di Milano, mentre tre anni dopo si agevolò la costituzione di una cooperativa per la realizzazione di un edificio per i dipendenti in piazzale Martini. Nel 1952 un nuovo accordo con lo ICP consentì invece la costruzione del complesso di via Arnaboldi. Nel 1974 fu infine fondata la Cooperativa Edificatrice Lavoratori Azienda Elettrica Municipale (CELAEM).