>>2.1.3 Gratosoglio e quartiere Sant’Ambrogio

2.1.3 Gratosoglio e quartiere Sant’Ambrogio

2020-03-30T10:23:48+00:00

Il quartiere Gratosoglio venne realizzato per iniziativa dello IACP tra il 1963 e il 1971 nella zona sud della città, lungo l’asse stradale di via dei Missaglia, che conduce a Rozzano. Dal punto di vista architettonico il quartiere si caratterizza per le quattro coppie di “Torri bianche” progettate dallo studio BBPR alla fine degli anni ’60, accanto alle quali sorgono numerosi edifici residenziali di dieci piani, orientati di 45° rispetto all’asse di via dei Missaglia.

Il quartiere Sant’Ambrogio venne realizzato tra il 1964 e il 1972 su progetto dall’architetto Arrigo Arrighetti. Situato in un’area compresa fra viale Famagosta, il quartiere della Barona e il parco agricolo Sud Milano, in prossimità dell’autostrada Serravalle, è formato da quattro edifici residenziali dall’andamento sinuoso, che delimitano all’interno un ampio spazio pedonale dedicato ai servizi e alla vita collettiva.